sabato 16 dicembre 2017

Di stelle e confettura di prugne


Qualche anno fa un giornale svedese fece provocatoriamente notare come la forma delle joulutorttu, i tipici dolcetti natalizi finlandese,  ricordasse quella della svastica.
Ovviamente alla provocazione i finlandesi reagirono compatti difendendo le proprie tradizioni. La Finlandia ha dedicato alla joulutorttu anche una delle sue emoji ufficiali.
Pare che le joulutorttu si diffusero in Finlandia a partire dalla seconda metà del 1800 ma la ricetta era nota già a partire dal 1755 con la pubblicazione su un libro in svedese

Vorrei concludere questa segnalazione con un piccolo sondaggio sulle joulutorttu.

Cosa pensate delle joulutorttu?

a) mai assaggiate e vorrei provarle
b) le ho già assaggiate ma sono una 'joulutortura' per il mio palato
c) sono buone ma sarebbero ancora meglio sostituendo la confettura di prugne* con ...
d) non c'è Natale senza joulutorttu
e) altro (risposta libera)

Grazie per la partecipazione.

* per qualcuno (più intransigente) potrebbe essere considerato sacrilegio sostituire la confettura di prugne. Per intenderci come mettere l'ananas sulla pizza. Siete avvisati.

venerdì 15 dicembre 2017

La Chiesa della Roccia


Non ricordo di aver ancora pubblicato in questo spazio alcuna foto di uno dei siti turistici più visitati della citta di Helsinki. 
La Temppeliaukion kirkko è stata progettata dai fratelli Timo and Tuomo Suomalainen ed è stata consacrata nel 1969. La chiesa è sprovvista di campane e, per l'ottima ascustica, è spesso utilizzata per concerti musicali.
A partire dal 2006 periodicamente vi si celebrano anche delle 'messe metallare'. Se siete interessati al genere date un'occhiata agli eventi della pagina Facebook Metallimessu.


giovedì 14 dicembre 2017

Fiori di luce e di vita

Lux Helsinki 2017 - dettaglio dell'installazione collettiva Flowers of Life
Lux Helsinki è probabilmente l'evento più stimolante e catalizzante che inaugura il nuovo anno della capitale finlandese.
Sul sito ufficiale del festival è già disponibile il programma della ormai prossima edizione che si svolgerà tra il 6 e il 10 gennaio.


mercoledì 13 dicembre 2017

La grande fiera della fantascienza

Il maggiore Ursa

L'edizione numero 75 della WorldCon, la storica fiera mondiale della fantascienza, si è tenuta ad agosto nel centro fieristico di Helsinki con un notevole successo di pubblico.
La mascotte dell'evento è stata il maggiore Ursa di professione 'fennonauta'.
Sebbene la mia passione per la fantscienza si sia affievolita rispetto a qualche anno fa, ho trovato il programma dell'evento molto interessante. Tanti seminari, proiezioni e persone da diversi angoli del mondo.
Durante la manifestazioni sono stati assegnati i Premi Hugo, il riconoscimento più importante per chi scrive romanzi di fantascienza e libri sull'argomento. Sul sito ufficiale si trova la lista dei vincitori premiati a Helsinki.
Gli ospiti d'onore di quest'anno sono stati Nalo Hopkinson, George R. R. Martin, Walter Jon Williams e la scrittrice finlandese Johanna Sinisalo.
L'area espositiva era aperta a tutti mentre l'accesso all'area dedicata ai seminari e alle proiezioni era a pagamento.


martedì 12 dicembre 2017

Le stufe degli hiisi


Tempo fa avevo segnalato la tomba dell'età del bronzo di Humallahti a Helsinki. Un altro esempio di tombe preistoriche sono quelle di Sundsberget a Espoo. Si trovano nella zona di Soukka all'interno di un sentiero naturale che si chiama Hanikan polku.
I due cairn si trovano ad una altezza di 40 metri sul livello del mare e risalgono all'età del bronzo. In finlandese questo tipo di tombe hanno diversi nomi come ad esempio kiviröykkiö (grande cumulo di pietre) oppure hiidenkiuas (stufa di Hiisi).
In Finlandia gli hiidenkiuas sono molto diffusi. Tra i siti preistorici più famosi c'è quello di Sammallahdenmäki, uno dei siti patrimonio mondiale dell'Unesco.


lunedì 11 dicembre 2017

I diritti dei minori nei media digitali

Quest'anno la sezione finlandese di Save di Children (Pelastakaa Lapset) in collaborazione con una grande azienda di telecomunicazioni ha lanciato la campagna DigiBoom sulla sensibilizzazione dei diritti dei minori su internet e l'uso dei media sociali e digitali.
Tra il materiale pubblicato sul sito ufficiale della campagna, si trova anche un appello che raccoglie e riassume gli argomenti principali scaturiti da discussioni in rete e da eventi con bambini e giovani sugli argomenti in questione.

Materiale promozionale durante l'evento 'Maailma kylässä'


domenica 10 dicembre 2017

Sull'organizzazione Lotta Svärd

Dettaglio di una vetrina del Lottamuseo di Tuusula
L'organizzazione femminile Lotta Svärd prese il nome dall'omonimo personaggio de 'I racconti dell'alfiere Stål' di Johan Ludvig Runeberg.
L'organizzazione nata negli venti del XX secolo, ha avuto un ruolo importante specialmente durante gli anni della seconda guerra mondiale quando circa 100000 volontarie sono state impegnate nei posti di lavoro lasciati liberi dagli uomini partiti per il fronte. Fondamentale anche il loro contributo negli ospedali e nelle cucine del fronte e nell'assistenza degli evacuati.

Ad oggi la Fondazione Lotta Svärd si occupa anche di mantenere viva la memoria e lo spirito dell'organizzazione attraverso corsi, attività e la gestione del Lottamuseo a Tuusula.
Nell'archivio Finna è possibile cercare foto e altro materiale legato alle Lotta Svärd.


sabato 9 dicembre 2017

Il calderone natalizio



Nel periodo natalizio è possibile notare nelle città finlandesi la comparsa dei 'calderoni natalizi' (in finlandese Joulupata) a cura dell'Esercito della Salvezza. L'iniziativa di beneficenza partita da San Francisco nel 1891, si è presto diffusa in molti paesi.
In Finlandia il calderone natalizio è arrivato nel 1906.
Denaro e gli altri doni ricevuti sono poi distribuiti in beneficienza a famiglie e persone bisognose. Dal 1998 la Joulupata è diventata anche virtuale con la possibilità di raccogliere contributi anche in rete. Sul canale Youtube dell'Esercito della Salvezza finlandese (Pelastusarmeija) si trova il video promozionale Huono onni voi kohdata kenet tahansa.
Negli anni scorsi anche l'ex presidente della Finlandia, Tarja Halonen, aveva prestato il volto alla campagna promozionale dell'associazione.
Per finire segnalo l'interpretazione di Kati Outinen nel ruolo di un ufficiale dell'Esercito della Salvezza nel film "L'uomo senza passato" di Aki Kaurismäki.

venerdì 8 dicembre 2017

L'arco dei fulmini


Al giorno d'oggi l'arcobaleno é chiamato in finlandese sateenkaari (arco della pioggia). Altri nomi usati in passato erano taivaankaari (arco del cielo), ukonkaari (l'arco di Ukko), ilmankaari (arco dell'aria), vesikaari (arco dell'acqua).
Nella mitologia finlandese e scandinava, l'arcobaleno era l'arco di Ukko, il dio del tuono, lanciava fulmini. Anche tra i sami Tiermes,il dio del tuono, si serviva dell'arcobaleno per scagliare le frecce contro le creature malvagie. L'arcobaleno avrebbe anche avuto il potere di allontanare e si poteva trovare disegnato anche sui tamburi magici degli sciamani.

Secondo un'altra credenza finlandese l'arcobaleno beve acqua dai laghi o dal Mar Glaciale Artico. L'acqua assorbita ritorna poi sulla terra sotto forma di pioggia. La forza aspirante poteva essere talmente forte da portare via con se anche le persone.


giovedì 7 dicembre 2017

La regina delle bacche


Il mirtillo è considerata la bacca regina dei boschi finlandesi. Mentre in diverse lingue il nome del mirtillo deriva dalla colore azzurro, in finlandese deriva dalla parola musta (nero, scuro).
Il mirtillo rientra tra i frutti del bosco che è possibile raccogliere nell'ambito del diritto di pubblico accesso.
Pare che l'anno record per la raccolta di mirtilli sia stato il 2012 con circa 42 kg per ettaro.
Personalmente lo preferisco appena raccolto, con le crespelle oppure nelle crostate (mustikkapiirakka).
Come non ricordare il famoso detto 'oma maa mansikka, muu maa mustikka'. Alcuni dettagli sul significato del proverbio si trovano qui.